Resoconto del colloquio tra la delegazone Priorità alla Scuola e precari con l'Amministrazione provinciale

Pubblichiamo il resoconto dell'incontro fra una delegazione di Priorità alla Scuola e del Direttivo Precari Firenze, avvenuto a seguito del presidio di ieri 14 settembre.

Questa mattina si è svolto un presidio davanti all’Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze. La proposta è partita da Priorità alla Scuola ma l’iniziativa è stata sin da subito accolta positivamente e sostenuta anche dalle maggiori sigle sindacali, le quali erano infatti presenti oggi in Via Mannelli (prima fra tutte FLC CGIL, Cobas e Snals).
I temi in discussione sono stati quelli caldi della ripartenza del settore scuola.

Ovviamente anche noi, in qualità di Direttivo Precari Firenze, abbiamo partecipato al suddetto presidio e abbiamo fatto sentire la nostra voce e quella dei nostri colleghi e colleghe.
Siamo stati ricevuti dal Dirigente dell’USP, dott. Curtolo, assieme ad una delegazione di Priorità alla Scuola e ad altri colleghi precari e ad un collega di ruolo.
Il colloquio è andato bene, il dott. Curtolo si è dimostrato pronto ad ascoltarci e disponibile a rispondere alle nostre istanze.

Ecco quanto emerso dal colloquio:
    1) Nei prossimi due giorni il personale dell’USP si occuperà di smaltire tutte le richieste di revisione di punteggio, richieste di reintegro per coloro che sono stati esclusi dalla procedura di convocazione (coloro cioè che hanno avuto delle difficoltà con la piattaforma) ed altre segnalazioni di questo tipo.
    2) Superata questa fase, si procederà alle assegnazioni sia sul sostegno che sulla materia. Qualora un candidato sia su più classi di concorso o ordini di scuola verrà contattato telefonicamente dall’USP in merito alla cattedra che gli/le sarà assegnata e quindi al tipo di contratto. Su questo punto il dott. Curtolo è stato molto chiaro, chi è in questa situazione avrà possibilità di fare la propria scelta quando verrà contattato dall’USP.
    3) Le tempistiche che si prospettano sono dunque le seguenti: entro la fine di questa settimana o l’inizio della settimana prossima saranno nominate e assegnate le cattedre. Verosimilmente la presa di servizio è prevista per la riapertura dei plessi scolastici dopo la chiusura a causa delle elezioni (24 settembre.)
    4) La richiesta che abbiamo più volte ribadito, e che trova d’accordo noi come precari ma anche Priorità alla Scuola come rappresentanza dei genitori, è che le nomine che saranno pubblicate a breve debbano essere definitive. È molto importante, sia per noi come lavoratori e lavoratrici, sia per gli alunni e le alunne e le loro famiglie, che si rispetti il diritto alla continuità didattica. È pertanto preferibile che le operazioni di individuazione degli aspiranti supplenti siano fatte con la dovuta calma e attenzione, e quindi durino qualche giorno in più, proprio per evitare la spiacevole situazione dell’avvicendarsi di nuovi supplenti a metà anno scolastico.
    5) Per quanto riguarda la verifica del punteggio in merito al servizio e agli altri titoli valutabili dichiarati al momento dell’immissione nelle nuove GPS, l’USP ha le mani legate. Il dott. Curtolo ha specificato che l’USP può intervenire solo per quanto riguarda la correzione di errori formali. La verifica, o meglio l’accertamento, di quanto dichiarato nella piattaforma delle GPS da ogni supplente sarà effettuata dalla segreteria dell’istituto dover la persona prenderà servizio e non prima.

Sportello precari

​Via Pier Capponi 7, 50132 Firenze · firenze@flcgil.it · tel. +39 055 5036 249 | http://www.flcfirenze.it - http://www.facebook.com/flc.cgil.firenze

Cerca nel sito